Vai al Referendum

Servizi per elettori diversamente abili

Per i giorni della votazione il Comune di Milano organizza un servizio gratuito per il trasporto delle persone disabili residenti in Milano ed effettivamente domiciliate in Milano il giorno della votazione.

Effettuata la prenotazione, l'Ufficio si incarica di avvertire l'utente dell'ora a cui l'autopubblica passerà al suo domicilio per prelevarlo e del numero della vettura.

Per accedere al servizio sono necessari:
- la fotocopia del certificato di invalidità rilasciato dall'A.T.S., anche precedentemente e per altri scopi, da esibire alla persona che conduce l'autopubblia
- il documento di identita' valido

Dopo il voto, la fotocopia del certificato di invalidità dovrà essere firmata e timbrata da chi presiede il seggio e consegnata al conducente dell’auto pubblica durante il viaggio di ritorno.

Nel caso in cui la richiesta di trasporto pubblico provenga da una persona non deambulante, verrà accompagnata presso i seggi allestiti in sedi elettorali prive di barriere architettoniche. In questa circostanza l'elettore o l’elettrice dovrà essere in possesso di una seconda copia del certificato di invalidità da consegnare a chi presiede il seggio elettorale.

Per le persone aventi diritto al voto disabili e portatori di handicap che si trovassero in difficoltà ad accedere alla sala della votazione è stato predisposto un servizio di emergenza, con mezzi tipo trattorini cingolati atti al superamento delle barriere architettoniche, che risponde al seguente numero verde 800851333.

Normativa di riferimento:legge n. 104 del 5.2.1992

Le sedi di votazione prive di barriere architettoniche, indicate in allegato, sono collocate al piano terreno, opportunamente segnalate e attrezzate in modo da agevolare gli elettori e le elettrici non deambulanti nella manifestazione del voto in assoluta segretezza.

Consulta l'elenco delle sedi prive di barriere architettoniche.

Coloro che sono affetti da grave infermità possono essere accompagnati all’interno della cabina elettorale da un’altra persona avente diritto di voto, per poter eseguire la votazione.

E’ possibile inoltre richiedere al Comune di apporre un timbro sulla tessera elettorale che attesti il diritto permanente di poter usufruire del voto assistito.

La richiesta di apposizione del timbro va inviata all’Ufficio Elettorale di via Messina 52, con la documentazione sanitaria rilasciata dalla ATS competente che certifica l’impossibilità di esercitare autonomamente il diritto di voto.

Per le persone non vedenti è sufficiente esibire, oltre alla tessera elettorale in originale e a un valido documento d’identità, il libretto nominativo di pensione, rilasciato dall’INPS oppure il verbale della Commissione Sanitaria Unica per l’accertamento delle condizioni visive (artt. 2 e 3 Legge 138/2001).

La domanda per ottenere il timbro sulla tessera elettorale può essere presentata anche da persona diversa da quella interessata, purché in possesso di:
- delega (su carta semplice)
- fotocopia di un valido documento d’identità della persona interessata
- tessera elettorale in originale della persona interessata
- documentazione sanitaria rilasciata dalla ATS competente

E’ l’esercizio del diritto di voto, al proprio domicilio.

Con l’approvazione della Legge 7 maggio 2009, n. 46 viene esteso il diritto al voto domiciliare anche ad altre categorie di elettori intrasportabili affetti da gravissime infermità.
Infatti, oltre alle persone affette da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammesse al voto domiciliare anche le persone affette da gravissime infermità tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile.

Per esercitare il voto a domicilio occorre presentare domanda all’Ufficio Elettorale di via Messina 52, in un periodo compreso tra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione.

In occasione del Referendum costituzionale del 20 e 21 settembre 2020 la domanda per esercitare il voto a domicilio va presentata all’Ufficio Elettorale di Via Messina 52 dall’11 al 31 agosto 2020.

Alla domanda vanno allegati:
- copia della tessera elettorale
- copia di un valido documento d'identità
- idonea documentazione sanitaria rilasciata dal Funzionario Medico designato dalla ATS competente.

Per ottenere il suddetto certificato medico, occorre contattare telefonicamente il Servizio di Medicina Legale della ATS ai numeri: vedi ASST allegato 1 e ASST allegato 2

Nella domanda va indicato l’indirizzo dell’abitazione dell’elettore e un recapito telefonico.

FAQ Referendum 2020